Associazione Italiana Monociclo  
Home A.I.M. Forum Regionali Eventi e Raduni Mercatino Imparare Iscriviti è Gratis
  Notizie     
 

Iscritti
 Utenti: 1252
Ultimo iscritto : Pelle
Lista iscritti

I preferiti
Mappa Monociclisti (17869)
Giocoleria.org (6224)
UnaRuota.Com (5821)
Latin American Uni-Team (5490)
Unicycling.net (5374)
Federazione Bavarese (in tedesco) (5336)
Puerto Rico (5335)
EUC Extreme Unicycle Championship (5335)
Unicycling.tk (5335)
Unicon13 Video (5334)
Federazione Francese Monociclo (5333)
Associazione Lionese Monociclo (5333)
AldoVarotto Monociclo (5333)
TRIAL- tutti gli spot (5332)
Forum Svizzero di Monociclo (5326)
Juggling e Mono in Udine (5274)
CasseRayonsInternational (5185)
Juggling Magazine (5082)
Associazione Giapponese Monociclo (4824)
UnaRuota.Com (4548)
One Wheel austria (4543)
www.unicycle.tv (988)

Top - Siti web
MoMoCiclo (Mendrisio) (IT)
Associazione Varese (IT)
Associazione Treviolo (BG) (IT)
UNICON 16 (IT)
Convention Brianzola (IT)
UNICON 15 (IT)
L'albero del Macramè (IT)
UNA_RUOTA_Com (IT)
trialmap (IT)
UNICON 14 (IT)
Portale di AspNuke (IT)
Manuale Sito (IT)

 
Prima gara Italiana di UniTrial
Inserito il 03 marzo 2008 alle 18:36:00 da Marco. IT - Associazione Italiana Monociclo

Torino 2 Marzo 2008

Il podio della Prima gara di UniTrial in Italia!

ecco come è andata ...



Tempo splendito e temperatura ideale!

Alla meteo non potevamo chiedere di meglio.

La mattina è servita per carburare, la sveglia presto dopo una nottata che per i più era passata a fare festa per l'arrivo degli amici, Matteo e Filippo sono arrivati in nottata dalla Toscana e dal Lazio, sandy dal Canton Ticino.

Scamaio Lore Flavio sono arriivati presto da Cuneo, Flash ed Io alle 7.00 eravamo nel furgone con rotta verso la Gran Madre a Torino.

Caffè, le solite battute i soliti scherzi che nascono dal piacere di rivedere gli amici, e poi via tutti in auto verso lo spot che Wont e Zol avevano scovato nei giorni scorsi.

Si tratta di un parchetto adiacente ad un parco giochi attrezzato con sassoni e grandi tubi di cemento colorati.

Dopo un paio d'ore di riscaldamento sono riuscito a mandare quasi tutti a cercare del cibo mentre io, aiutato da Lorenzo e Filippo, tracciavo le zone che avrebbero composto il percorso.

Zona 6

Zona 8

Zona 9

Il regolamento prevede che ci siano zone adeguate a tutti i livelli dei partecipanti, le zone devono avere un punto di ingresso e uno di uscita da passare pedalando o saltellando ma non cadendo!

I concorrenti devono percorrere senza mettere giu piedi o mani tutta la zona dall'igresso all'uscita senza uscire dai confini laterali che devono essere tracciati anche loro.

Ogni zona percorsa in modo pulito vale un punto.

Il via alla gara viene dato con un cronometro e tutti i concorrenti inizano insieme, non si deve eseguire una successione fissa delle zone che sono numerate solo per riconoscerle ma in ogni zona può esserci un solo concorrente alla volta.

Il cronometro serve solo per misurare il tempo complessivo di gara che viene stabilito prima, per noi era di 1h e 30'.

Ogni concorrente ha una sua scheda con il suo nome e l'elenco delle zone di gara, prima di percorrere una zona deve consegnare a un giudice la sua scheda sulla quale verra annotata la zona passata con successo, di solito una croce sul numero della zona e una firma del giudice.

Come giudici il regolamento prevede che gli altri concorrenti possano giudicare i propri avversari, anche questo lo si stabilisce prima di iniziare.

Il primo consiglio ai concorrenti è quello di osservare tutte le zone e iniziare ad incamerare velocemente i punti delle zone più facili, in questo mado ci si riscalda facilmente e si riserva la maggior parte del tempo per provare le zone più ostiche.

Le zone possono essere provate quante volte si vuole, se si è più di uno su una zona si prova una volta per uno, allo scadere del tempo si contano i punti e che ne ha di più ha vinto.

In caso di parità si disputerà una finale ma le regole della finale ve le spiego più avanti.

Ma cosa è successo? come è andata? .... molto bene vi dico ma il regolamento almeno per sommi capi dovevo spiegarvelo!

Avevo tracciato tre zone in piano che prevedevano piccoli salti e due assi da percorrere con precisione, quattro zone in discesa che chiedono più coraggio che forza e due in salita che erano le più complesse.

Zona 7

Per quello che avevo visto al mattino solo quattro o cinque su undici avevano la possibilità di fare 9 punti quindi la probabilità di disputare una finale era alta e lo spettacolo ne avrebbe guadagnato!

Bene, sarà stato perchè Miss era uno dei giudici, ma dopo circa un ora in 8 avevano chiuso tutte e nove le zone!

Da notare che le zone in discesa partivano da una altezza di circa 140cm e in molti non avevano mai saltato da questa altezza, quella in salita era complicata dal'irregolarità dei sassi e il primo si muoveva pure!

Anche gli altri che hanno partecipato in categoria "beginner" sono riusciti in cose che prima di ieri non avevano ancora provato.

Che dire lo spirito della gara, il fatto di dover passare per forza in un punto e il vedere gli altri in azione sono stati gli ingredienti di base per far fare ad alcuni cose che non immaginavano neanche di poter fare! Bravi!

Ed ora con otto concorrenti a parimerito veniamo alla finale.

La finale si svolge su una sola zona più lunga e difficile delle precedenti, si possono fare solo due tentativi e vince chi arriva più lontano senza cadere, se si chiude in modo pulito anche la zona finale sarà il cronometro a determinare la classifica.

La zona della finale era decisamente più complicata, la salita presentava diverse difficoltà e un modo elegnate per affrontarla era con un salto indiero e in alto che non è proprio una cosa semplice.

Cera poi una passarella con due pendenze e un asasso così vicino che se non stavi sul bordo esterno toccavi con il pedale e ... ti saluto!

Alla fine della passerella in salita un salto in alto, un gap e poi .... un droppone da più di 160 cm! Nessuno lo aveva ancora provato!

Abbiamo deciso d fare 15 minuti di riscaldamento e prove sulla zona perchè incuteva rispetto a tutti.

Ed eccoci ai due tentativi validi! Il primo per tutti passa senza che nessuno riesca a chiudere la zona e la classifica la fanno i pezzetti di scotch attaccati lungo il percorso nei punti dove i nostri eroi erano inciampati.

Al secondo giro la tensione era alta, Scamaio decide che della classifica nonglienefreganiente e rggiunta la tranquillità interiore con classe precisione chiude la zona con droppone finale in 35 secondi!

La tensione è alta e ad onor di craonaca dobbiamo dire che Sandy per motivi suoi decide di non partecipare alla gara finale, non vuole lottare contro gli altri, ma dovrà ricredersi, il nemico non sono gli altri ma è sempre te stesso con i tuoi limiti, le tue capacità e anche con la psiche che appena può gioca dei brutti scherzi.

Lo sanno bene Zol e Want che partono veloci cercando di fare il tempo e inciampano in punti facili!

La gara finisce con Super Alberto che è l'unico ad aver chiuso la zona e poi Matteo e Zol che sono quelli che si sono avvicinati di più al droppone finale prima di mettere giù il piede.

A gara finita, scaricata la tensione Zol chiude facilmente in 18 secondi e subito dopo Want che sembra un gatto che accarezza i sassi, volandoci sopra, atterra dal droppone in 16 secondi!

Penso che la giornata sia stata bella e importante per tutti.

Un grande grazie a tutti e alla prossima!


Letto : 2034 | Torna indietro

Commenti
5 Commenti - 4,5/5 - Voti : 4
Inserito il 03 marzo 2008 alle 22:22:49 da michele.  5/5
 
Che forza, drop da 1.60 !!!
Sembra essere stata una giornata epica.
A questo punto se questa è stata la prima gara di UniTrial a quando il primo campinonato italiano di UniTrial ?

Molto bello.
Inserito il 04 marzo 2008 alle 13:59:54 da Marco.  5/5
 

La considerazione l'abbiamo fatta insieme a Flash e Sandy mentre tornavamo da Torino.

Secondo le regole IUF e AIM, e soprattutto secondo il buon senso, il casco nel trial è obbligatorio insieme alle protezioni di stinchi, ginocchia e polsi.

Dalla prossima gara non dobbiamo più dimenticare di usarli!!!

La colpa è prima di tutto mia e per questo cercherò di ricordarmelo per il futuro.

Chiunque vorrà collaborare frenando i miei entusiasmi e ricordandomi le regole delle protezioni sarà un grande.

Dai ragazzi non dimentichiamolo più!!!

Inserito il 04 marzo 2008 alle 20:22:10 da caramello.  0/5
 

bello ragà, avrei voluto esserci.

complimenti a chi ha organizzato il tutto.

Inserito il 05 marzo 2008 alle 19:38:14 da tano_rubio.  5/5
 
peccato che mi sono perso la gara di trial !! però il loco era veramente bello!!!
comunque... presidente... poteva almeno conferirmi il premio di consolazione "Articolazione 2008" citandomi nel post come spettatore ufficiale !! SmileySmiley
Inserito il 05 marzo 2008 alle 20:17:00 da Marco.  3/5
 

Si Tano hai ragione posso solo dire che .... sono ... hem ... un po' preso!

Però mi ha  fatto molto piacere vederti, che notizie ci dai del tuo ginocchio?

Il 17-18 maggio anche se non sarai al 102% ti voglio a Riva del Garda, sarà memorabile e sicuramente avremo bisogno di te!


 
Media Partners


Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 17
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


 
 © AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 4,199219E-02secondi.
Versione stampabile Versione stampabile