Associazione Italiana Monociclo  
Home A.I.M. Forum Regionali Eventi e Raduni Mercatino Imparare Iscriviti è Gratis
  Articoli     
 

Iscritti
 Utenti: 1268
Ultimo iscritto : brusaster
Lista iscritti

I preferiti
Mappa Monociclisti (18256)
Giocoleria.org (6567)
UnaRuota.Com (6157)
Latin American Uni-Team (5801)
Associazione Lionese Monociclo (5732)
EUC Extreme Unicycle Championship (5729)
Federazione Francese Monociclo (5729)
Federazione Bavarese (in tedesco) (5727)
Unicon13 Video (5726)
AldoVarotto Monociclo (5720)
Puerto Rico (5720)
TRIAL- tutti gli spot (5720)
Unicycling.tk (5718)
Unicycling.net (5714)
Juggling e Mono in Udine (5674)
Forum Svizzero di Monociclo (5652)
CasseRayonsInternational (5576)
Juggling Magazine (5478)
Associazione Giapponese Monociclo (5127)
UnaRuota.Com (4955)
One Wheel austria (4951)
www.unicycle.tv (988)

Top - Siti web
MoMoCiclo (Mendrisio) (IT)
Associazione Varese (IT)
Associazione Treviolo (BG) (IT)
UNICON 16 (IT)
Convention Brianzola (IT)
UNICON 15 (IT)
L'albero del Macramè (IT)
UNA_RUOTA_Com (IT)
trialmap (IT)
UNICON 14 (IT)
Portale di AspNuke (IT)
Manuale Sito (IT)

 
P2 ovvero: Prologo Predicozzo
Inserito il 02 agosto 2007 alle 17:14:14 da Michele.

pag 1

--- P2 ovvero: Prologo Predicozzo ---

 

La prima sera del secondo week-end monociclistico Italiano, il 1 Settembre 2007, ci troveremo in assemblea per costituire formalmente l’associazione !

 

Per dare vita all’associazione vi saranno alcuni atti formali che dovremo compiere come: votare l’atto costitutivo, lo statuto, scegliere il presidente, ecc..

 

Ognuno di noi che sceglierà di partecipare a questa costituzione potrà vivere l’esperienza in diversi modi:

  • come una seccatura burocratica

  • come piacevole celebrazione di un rito solenne

  • come curiosi spettatori di un evento storico dell’uniciclismo italiano,...

  • ...

  • oppure come protagonisti consapevoli delle scelte e dell’indirizzo che vorremo dare a questa iniziativa.

 

Io credo sia la nostra occasione per costruire la comunità “mono” Italiana, non solo per noi, ma anche per gli altri che si aggiungeranno in seguito; è l’occasione per costruire di un pezzettino di società che ci piace...

 

Per fare nostro questo momento, per realizzare concretamente le idee che abbiamo sul tipo di associazione che vogliamo, è utile conoscere qualcosa sulle norme che regolano la vita e la costituzione delle associazione.

 

Non è il mio campo ma volentieri vi giro una piccolo riassunto che, con l’aiuto di Marco, il quale ha corretto errori e integrato altre info mancanti, abbiamo infine messo insieme; le fonti utilizzate sono da:

- la guida pratica uisp che consigli ai più volenterosi di leggersi

- la documentazione del sito associazionifvg.it

Ovviamente è incompleto e aperto ai contributi di tutti, inviateceli che l’aggiorniamo..

 

Ok, lo so, la burocrazia non è divertente e consuma un po di tempo, ma se snella e assunta a dosi leggere ha effetti benigni: malgrado l’apparenza è necessaria e utile a realizzare le attività-idee che ci animano...

 

--- info minime da sapere per la costituente ----

 

In Italia il codice civile prevede due tipi di associazioni: le associazioni riconosciute e le associazioni non riconosciute.

 

Le associazioni riconosciute hanno personalità giuridica, cioè i beni e le responsabilità civili/penali sono attribuite direttamente all’associazione e non al suo presidente, in quelle non riconosciute invece se ad esempio ci sono dei creditori dell’associazione essi si rivarranno sul patrimonio del presidente in carica, brrr ...

 

Creare però una associazione riconosciuta è difficile, burocraticamente complesso, richiede molto tempo, è costoso, ... per tutti questi motivi la stragrande maggioranza delle associazioni in Italia sono di tipo non riconosciute, e giocoforza anche la nostra non potrà che essere del tipo non riconosciuta.

 

A parte il riconoscimento da parte dello stato, vi è un altro tipo di riconoscimento che porta altri vantaggi e che non è da confondere con il precedente: il riconoscimento ai fini sportivi del C.O.N.I. (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) il che comporta vantaggi fiscali: una tassabilità bassissima (2%) su sponsorizzazioni e pubblicità ecc..

 

Anche qui però ottenere direttamente il riconoscimento del CONI è comunque molto difficile, burocraticamente complesso, richiede molto tempo, è costoso, ecc... ma esiste una scorciatoia: un Ente di Promozione sportiva già riconosciuto dal CONI può concedere a sua volta analogo riconoscimento a tutte le associazioni sportive dilettantistiche ad essa affiliate (ad esempio se aderissimo alla UISP, o ad altre associazioni analoghe, otterremo automaticamente il riconosciti dal CONI con i vantaggi che ne conseguono).

 

Ad ogni modo visto che all’inizio avremo pochi sponsor il problema non è immediato anche perché ottenere il riconoscimento a livello nazionale come sport da società enti riconosciute dal coni non sarà immediato e facile.

Come suggerisce Marco prima ancora di eventuali riconoscimenti CONI sarà utile entrare a far parte della IUF (International Unicycle Federation) con cui abbiamo gia avuto i primi contatti il 27/6 nell’incontro a Siena (M.U.T.) e da li poi cercare l’eventuale riconoscimento nazionale.

 

 

Come fare in pratica

 

Per far nascere una associazione basta che un gruppo di persone che decidono di convocare un'Assemblea di Costituzione (nel nostro caso è la sera del il 1/9/07 a Monteveglio) aperta a tutti i soggetti interessati (i monociclisti che ne vogliono far parte) in modo da discutere e approvare l'Atto Costitutivo e lo Statuto.

 

Come deve essere l’atto costitutivo e lo statuto

 

Nell’atto costitutivo andranno indicati per ogni partecipante:

  • nome e cognome

  • luogo e data di nascita

  • residenza

  • codice fiscale

 

Ricordatevi perciò di portarvi al raduno un documento d’identità, magari anche la fotocopia così non dovremo farle tutte li  e possibilmente anche il vostro codice fiscale (al peggio il C.F. lo potremmo recuperare via internet, ma copia del vostro documento no..).

Chi  non ha intenzione di partecipare all’assemblea di costituzione è dispensato da portare i documenti :-)

 

Per fortuna la presenza di un notaio non è necessaria per la costituzione di una associazione non riconosciuta e per gli altri dettagli normativi su come redigere statuto e atto costitutivo vi rimando ai fax-simile che Marco ha gia pubblicato sul sito e a quelli nella guida pratica uisp senza tediarvi ulteriormente.

 

Una volta costituita l’associazione andrà richiesto il codice fiscale attribuito alla persona fisica che rappresenta l’associazione ovvero il presidente.

 

Successivamente vi sarà da fare l’iscrizione all’ufficio del registro di provincia delle associazioni.

Essa è utile per poter relazionarsi con gli enti locali: organizzare eventi in collaborazione con loro, ottenere spazi, strutture e magari qualche aiuto economico ecc..

 

La registrazione andrà fatta almeno (o forse solo) nel registro della zona in cui stabiliamo la sede legale che necessariamente sarà il domicilio del presidente, a meno che non abbiamo un qualche ufficio da eleggere come sede.. impossibile nei primi tempi.

 

La gestione dell’associazione richiederà di tenere in ordine alcuni documenti quali il libro dei soci, verbali, contabilità e bilanci, tutti documenti interni a disposizione di noi iscritti per la gestione dell’associazione.

 

Gli organi da eleggere nell’assemblea costituente sono quelli che vengono previsti a statuto, in genere:

 

  • Presidente: è il legale rappresentante dell'Associazione, ed ha quindi la responsabilità giuridica, può essere eletto dall'Assemblea o dal Consiglio Direttivo, la sua carica (come del resto tutte le altre cariche nell'associazione) è temporanea.

  • Vice-presidente: sostituisce il presidente in caso di necessità

  • Segretario/Tesoriere: gestione economica..

  • Il consiglio direttivo: Preseduto dal presidente, ne fanno parte anche il vice-presidente e il segretario, e in genere altri due membri (non obbligatori); ha i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione ad eccezione di quelli riservati al presidente e all'assemblea e tutti gli altri che l'assemblea gli destina.

 

Eventuali requisiti per iscriversi devono essere indicati a statuto mentre la quota d’iscrizione viene in genere decisa dal consigli direttivo.

 

---

 

Ok, non dimenticate di aggiungere contributi, correzioni e altro la discussione continua sul forum a questo link:

http://www.unicyclist.it/forum_forum.asp?forum=4&section=28&post=406

 


 
Media Partners


Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 30
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


 
 © AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,09375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile